Brunori Sas @Alcatraz, Milano

Posted: March 10, 2014 by pamelarondelli in Milan, The Italian Dream
Tags: , , , ,

20140306_222420

Brunori Sas (7/10)
Start 21:40 / End 23:40
Il nuovo disco di Brunori Sas, “Il Cammino di Santiago in taxi”, è un prodotto maturato e realizzato interamente in Calabria: lo studio mobile di Vinicio Capossela, allestito all’interno della Chiesa di San Giuseppe a Belmonte Calabro, ha permesso l’incisione del disco, prodotto dalle cosentine “Picicca Dischi” e “Tycho creative studio”. Senza voler rinnegare le origini meridionali, il tour prende il via da Milano, con uno strepitoso sold out all’Alcatraz. Il pubblico impaziente riempie il locale e le prime file ancor prima dell’orario stabilito. Il concerto inizia con “Arrivederci tristezza”, che non a caso è anche il brano di apertura dell’album; definito da Dario come “la canzone madre che ha generato quasi tutte le altre”, è dominata da voce e pianoforte e non può non far pensare a De Gregori. Così come il singolo “Kurt Cobain”, eseguita in modo davvero emozionante. Le luci soffuse e il pubblico che canta di sottofondo contribuiscono alla magia del momento.  La canzone, uscita proprio a ridosso del ventesimo anniversario della morte del leader dei Nirvana, ha suscitato alcune polemiche, ma è solo un modo per parlare del ruolo dell’artista, di Kurt come di Marilyn, che finisce per essere vittima della sua stessa fama. L’atmosfera si fa più dinamica e ritmata con brani dal sound pop-tropicale come “Mambo Reazionario”, ”Il Santo Morto”, “Il manto corto”. L’esuberante versione remix-disco di “Come stai?” suscita approvazione tra i numerosi spettatori e gli ancheggiamenti collettivi sono accompagnati da scenografici effetti luminosi. “Paolo” e “Guardia ‘82” rischiano l’effetto stadio, con cori a squarciagola e ondeggiamento generale, ma sono ormai diventati dei piccoli classici, imprescindibili in ogni performance di Dario. La registrazione del disco, che vanta la collaborazione di Taketo Gohara, si prefigge, come ha detto Brunori in alcune interviste, di ottenere un effetto “presa diretta” che lo renda quanto più simile al live; la somiglianza è tuttavia troppo fedele, talmente tanto da rovinare la sorpresa e la novità dell’esibizione. Dopo un evento come questo – e con questi numeri – Brunori è forse pronto per lasciare il cosiddetto mondo della musica indipendente ed entrare nell’olimpo del pop?

Venue: Alcatraz
Price: 13,00€ prevendita TicketOne

Milano, 06.03.2014

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s