Afterhours @Alcatraz, Milano

Posted: March 28, 2014 by pamelarondelli in Milan, The Italian Dream
Tags: , , , ,

20140324_215211(0)

Afterhours (9/10)
Start 21:30 / End 23:35
“Hai paura del buio?” è sicuramente uno degli album più importanti del rock italiano degli anni Novanta, tra i più apprezzati dalla critica musicale (vincitore del referendum indetto dal MEI come miglior album indipendente degli ultimi 20 anni) e ovviamente dal pubblico. Per gli snob, un album commemorativo arriva quando scarseggiano le idee, ma per i fan degli Afterhours questa riedizione e il suo tour sono un evento imperdibile a prescindere. A testimonianza di questo, l’Alcatraz, che per l’occasione allarga la platea come per i grandi eventi internazionali, è sold out per due serate consecutive. Sulla pagina facebook ufficiale il gruppo è annunciato per le ore 21; il pubblico accorre puntuale ma deve attendere trepidante per circa 30 minuti l’inizio dello spettacolo, intrattenuto da un sottofondo musicale che sembra pensato apposta per far crescere la tensione. Finalmente il concerto ha inizio e la scaletta, già annunciata, ripercorre fedelmente le 19 tracce dell’album, recentemente rieditato anche in versione reloaded, con numerosi ospiti italiani e internazionali (da Bennato ai Negramaro, ai Bachi da Pietra, passando per Vasco Brondi, i Ministri, Mark Lanegan e gli Afghan Whigs di Greg Dulli, solo per citarne alcuni). Le tracce dell’album si susseguono potenti ed eseguite in modo impeccabile, dai brani che sono ormai diventati veri e propri classici (Male di Miele, Lasciami leccare l’adrenalina, Pelle), ai momenti dolci e poetici (Simbiosi, Voglio una pelle splendida, Come vorrei), a quelli in cui dominano le urla di Manuel e le chitarre distorte di Xabier (Dea, Rapace, Sui giovani d’oggi ci scatarro su). Gli ultimi arrivati, Dell’Era e Rodrigo D’Erasmo, tengono testa ai vecchi membri della band. A condire il tutto, due ospiti d’eccezione: Nic Cester (ex leader degli australiani Jet) si materializza dal nulla cantando “Veleno” a squarciagola e Rachele Bastreghi si cimenta nel morbido duetto di “Mi trovo nuovo”. La band torna in scena per tre sequenze di bis scatenati, che regalano una performance ancora più sorprendente e travolgente rispetto alla prima parte commemorativa. E così si ricomincia con alcuni brani tratti dal primo disco in italiano della band, a dir poco esplosivi (Germi, Siete Proprio Dei Pulcini, Plastilina). Per l’occasione gli After si presentano vestiti da bambine come usavano fare ai bei tempi andati. Il secondo bis è dedicato a Padania: dopo le tiratissime “Spreca Una Vita” e “Io so chi sono” (con Xabier impegnato a suonare contemporaneamente tromba e chitarra), è il momento della intensa ballata “Costruire per distruggere”, per poi affidare la chiusura del concerto alla toccante title track. Dopo questa performance, non abbiamo più dubbi che l’attuale line-up sia la più affiatata nella storia recente degli After e già non vediamo l’ora di tornare a vederli dal vivo.


Venue: Alcatraz
Price: 25,00€ prevendita TicketOne
Setlist: Afterhours

Milano, 24.03.2014

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s